Daniele Costantini

Un professionista versatile in grado di passare dal mondo teatrale in cui collabora e fonda con Ettore Scola e fonda la compagnia teatrale Il Piccoletto di Roma, fino ad approdare nel mondo della cinematografia. Vincitore di 1 David di Donatello

Biografia

Isola Liri (Frosinone) 16 novembre 1950. Regista. Attore. Da ultimo ha diretto per la tv La stagione dei delitti e per il cinema Bocca di rosa, dal romanzo Un destino ridicolo scritto nel 1994 da Fabrizio de André con Alessandro Gennari. • Lasciato a mezza strada il liceo scientifico, frequentò l’Accademia d’Arte drammatica Silvio D’Amico. Con Ronconi – come attore – nel celebre Orlando furioso del 1969. Ha diretto come regista opere teatrali di Witkievicz, Blok, Olesa, Babel,Čechov, Goethe, Maeterlinck, Serra. Ha scritto sceneggiature per la tv. Regista di corti, lungometraggi (Una settimana come un’altra, 1978) e di film tra cui Fatti della banda della Magliana (2005, tratto dal suo testo teatrale Chiacchiere e sangue), girato in tre settimane all’interno del carcere di Rebibbia. • Ex marito di Laura Morante. Sposato con la costumista Agata Cannizzaro, quattro figli: Eugenia (vedi) nata dalla Morante, Yara, Federico (vedi), Adele.

Premi

1979 – David di Donatello, per l’Opera Prima – Una settimana come un’altra
2005 – Festival del Cinema Indipendente di Foggia, Premio della Stampa (Fatti della Banda della Magliana)
2005 – Roma Independent Film Festival, Premio Migliore Regia (Fatti della Banda della Magliana)