Francesco Scianna

Francesco Scianna è un attore italiano

Biografia

Francesco Scianna, nato a Palermo il 25 marzo 1982, comincia la propria carriera di attore in teatro, fin dai tempi in cui frequentava il Liceo Scientifico G. Galilei. Debutta nel 1997 con il recital di poesie di Salvatore Quasimodo, “C.E.I.”; riceve le prime lezioni di recitazione dalla doppiatrice Serena Michelotti[1], in seguito partecipa a molte altre opere e si diploma presso l’Accademia nazionale d’arte drammatica; inoltre studia con Francesca Viscardi Leonetti, pedagoga e direttore artistico della Free Mistake Project. Nel 2002 esordisce nel cinema con Il più bel giorno della mia vita di Cristina Comencini, a cui fa seguito L’odore del sangue, regia di Mario Martone, del 2004. Dopo questi film gira alcune fiction televisive: La luna e il lago, regia di Andrea Porporati, film tv in onda nel 2006 su Rai Uno, e la miniserie tv di Canale 5, Il capo dei capi. Il successo arriva nel 2009 quando interpreta il ruolo di Peppino Torrenuova, protagonista maschile del film Baarìa, regia di Giuseppe Tornatore, che vede come protagonista femminile l’esordiente Margareth Madè. Il film, oltre a ottenere un lusinghiero successo al botteghino, viene candidato a partecipare come film italiano agli Oscar 2010[2] e inoltre viene candidato ai Golden Globe.[3] Nel 2012 viene scelto per la campagna pubblicitaria di Dolce&Gabbana primavera/estate[4] e successivamente riconfermato per quella autunno/inverno. È stato impegnato nelle riprese di Milionari, il quarto film di Alessandro Piva. Nel 2015 prende parte alla commedia Latin Lover.[6] Nel 2016 è tra i protagonisti della serie La mafia uccide solo d’estate. Nel 2022 è Simone, uno dei due padri protagonisti del film Il filo invisibile.

PREMI

2022 – NASTRI D’ARGENTO Premio Miglior attore commedia per il film Il filo invisibile
2013 – NASTRI D’ARGENTO Nomination Miglior attore per il film Itaker – Vietato agli Italiani

WordPress Video Lightbox Plugin